Aiuto le persone
a entrare in contatto con la loro scintilla personale
e a dare spazio nella loro vita all’espressione creativa.

Il mio progetto interiore è: mettere l’arte al servizio dell’essere umano, come mezzo di relazione con noi stessi, con il mondo, con tutto ciò che circonda, e come strumento di guarigione emotiva e di evoluzione per la coscienza.”

Piacere di conoscerti, sono Marianne Cordier: sono nata in Francia, vivo e lavoro a Roma dal 2003.
Sono un’artista intuitiva, un Art Counselor professionista, “arteterapeuta dell’anima” e una Creative Life Coach. Sono una catalizzatrice di evoluzione, una “change-maker” e molti mi chiamano “levatrice di anime”, dopo aver fatto un lavoro con me.

Ho ideato il metodo “il Colore dell’anima” nel 2007, un rituale per diventare artisti della propria vita, di cui parlo nel mio libro “Il Colore dell’anima: la pittura intuitiva per un viaggio di evoluzione interiore” (ed. Età dell’Acquario) e recentemente ho creato EarthPainting, una pratica di mindfulness ecologica e creativa di riconnessione con la natura.

Mi sono formata come Counselor ad approccio umanistico integrato con un Master in Art Counseling e Arteterapiea Roma (ASPIC) e Laureata in Lettere Moderne alla Sorbona e in Museologia all’Ecole du Louvre a Parigi. Ho diretto un laboratorio creativo presso la sede romana della FAO per alcuni anni e dopo una lunga esperienza nel campo dell’arte e della comunicazione, ho fondato lo studio L’Atelier Creatività a Roma all’Ex-Lanificio Luciani dove conduco sessioni individuali e workshop di gruppo. L’Atelier nasce con la vocazione di valorizzare il potenziale umano e l’espressività come strumento evolutivo in un progetto unico capace di integrare il pensiero creativo, il counseling, la connessione con l’anima e la mediazione artistica, per offrire delle esperienze significativeed ispiranti sotto forma di rituali creativi e rituali di passaggio. Ho sempre praticato la pittura da quando sono bambina e ho pubblicato per vari anni per la casa editrice francese Les Beaux Jours una guida su Roma e partecipato a vari programmi televisivi sulla città di Roma.

  • Come Counselor e facilitatrice di processi creativi, ti aiuto a conoscerti meglio, a entrare in contatto con il tuo potenziale – la tua scintilla, ciò che ti rende unico/a – e a realizzare concretamente ciò per cui sei nato/a.
  • Come Creative Life Coach, ti guido nel trasformare la tua ispirazione e le tue intuizioni in creazioni e progetti concreti e ti incoraggio a mettere il tuo talento, la tua visione e la tua consapevolezza al servizio del mondo e degli altri.
  • Come Pittrice Intuitiva, realizzo per te dei dipinti evolutivi su commissione per portarti un messaggio e una chiave di trasformazione, i cui i simboli sono espressione della saggezza della tua anima.

Mi piace generare delle esperienze ispiranti: accolgo coppie, famiglie, tribù di amici, cerchi di donne, team aziendali nel mio studio a cui offro esperienze di crescita e di complicità creativa, create su misura che rimangono nella memoria.

Se ognuno scoprisse la propria “scintilla” e riuscisse a donarla al mondo, mettendo i suoi talenti al servizio della comunità, allora il mondo potrebbe trasformarsi in un luogo più rispettoso della “bio-diversità”, più creativo, evoluto e più sostenibile.

Qualcosa in più su di me

Sono un po’ “visionaria” e molto intuitiva, e posso riconoscere chiaramente il potenziale creativo delle idee e delle persone che incontro, e questo facilita la mia missione di Counselor e di Creative Life Coach.

Sono innamorata dell’energia della vita, nei suoi molteplici volti: la vedo come una marea che dà e si ritira, trasportandoci in un movimento infinito che fa di noi dei cocreatori.
La spontaneità ha un ruolo fondamentale per me: la pittura intuitiva è da sempre il mio tempio e la danza libera la “saggia follia” del mio corpo, pratico varie conscious dance, tra cui la danza dei 5 ritmi, la Mouvement Medicine e la danza libera. Credo che le arti espressive sono una medicina per l’anima, una via di trasformazione incredibilmente magica.

Esprimersi ci fa sentire vivi, quindi reali; autentici e creativi,
presenti nel corpo, nell’anima e nello spirito.

Le prove della mia vita mi hanno permesso di riconnettermi al mio potere interiore attraverso l’urgenza dell’espressione artistica e di utilizzarla come un mezzo per liberare e trasformare le mie emozioni. Amo i colori dell’alba e del tramonto, la luce dorata di Roma, quando fa uscire le sfumature rosa e arancio – città dove la mia anima mi ha chiesto di approdare – le spiagge immense dell’Atlantico, il mondo naturale in ogni sua forma; raccogliere tesori nella natura risveglia il mio senso di stupore e mi da una profonda gioia interiore.

Mi sento una viaggiatrice spirituale, un’artista della vita, un’esploratrice delle possibilità dell’esistenza: vivo la vita come un’avventura creativa costellata di sincronicità, segni e messaggi, come qualcosa da attraversare pienamente e da celebrare.

Ho una passione per i quaderni, credo averne più di 100 scritti da me negli anni, molti fatti con le mie mani, che contengono tracce di vita e di esperienze, poesie, scarabocchi e simboli, per i quali nutro una forte curiosità.
Sono mamma di una bambina meravigliosa, una piccola “maghetta” divertente e vivace, che assomiglia a un piccolo elfo in continuo movimento. Certi profumi mi danno un senso di casa, ma vengo letteralmente rapita dal profumo dei fiori d’arancio, della vaniglia, del gelsomino, dell’ambra e della cannella.

Mi piace sentirmi connessa – con me stessa, con gli altri, con il mondo circostante
– audace, creativa, ispirata, in uno stato di flusso.

Vari anni fa ho iniziato un percorso sul femminile sacro che si sta trasformando in un processo di integrazione delle energie femminili e maschili. Nel tempo ho approfondito sempre di più il campo dell’evoluzione della coscienza e della co-creazione, come quello dell’ecologia profonda.
Mi sento nel mio potere quando mi sento libera: di creare, di esprimermi e di vibrare.
Il mio “daimon” (il mio genio tutelare, per intendersi) ama far danzare le polarità apparentemente opposte ed inventare uno spazio creativo e sacro dove si incontrano la determinazione e la dolcezza, la volontà e la ricettività, l’azione e l’ispirazione; dove gli emisferi cerebrali creano insieme e dove il sentire cammina mano nella mano con la creazione, sotto la guida dell’anima. Per me la creatività nasce da questa tensione profondamente fertile, è una sintesi attraverso il simbolo.
Mi considero una pittrice intuitiva, ho sempre dipinto da quando mi ricordo. Adesso sono diventata anche un EarthPainter: coltivo un’amicizia viva con gli elementi naturali, fatta di rispetto, dialogo, creatività e gratitudine. Intendo portare il Rituale del Colore dell’anima ed EarthPainting, nei luoghi di natura, nella città anche, al servizio delle comunità, perché credo siano potenti metafore della nostra relazione con la Vita (la nostra vita, il Bios) capaci di aiutarci a prendere coscienza dell’interdipendenza e a migliorare il nostro rapporto con la natura, dentro e fuori di noi, per riscoprire una relazione più intima e ricca con noi stessi.

Share This